Libri

Il miglior modo di consigliare libri è regalarli

Uno dei modi più efficaci di promuovere la lettura è sempre stato il passaparola. Contagiare chi ti sta attorno con il tuo entusiasmo per una storia è sempre un'ottima idea, in barba a tutte le iniziative istituzionali (di un tetro paternalismo) a favore della lettura. Ecco perché ho deciso di organizzare un giveaway, in occasione… Continue reading Il miglior modo di consigliare libri è regalarli

Annunci
Libri

Telomania: quali tascabili comprare?

Dal 1 al 30 Giugno ritorna la #telomania , una febbre inarrestabile che sembra colpire i lettori senza distinzione di sesso, etnia, religione e ampiezza del portafogli. La promozione lanciata dalla casa editrice Einaudi nel 2016 si replica in maniera identica anche quest'estate: comprando due libri Einaudi tascabili, si riceve in regalo un telo mare (in… Continue reading Telomania: quali tascabili comprare?

Libri

Uragano Roth, La macchia umana

Ci sono quei libri che si insinuano all'interno del tuo consolidato nido di credenze e sai già che non c’è più nulla da fare. Non smetterai mai di consigliarli, di parlarne, di instaurare confronti e soprattutto li rileggerai. Probabilmente subito dopo averli terminati, li ricomincerai. Questo è il destino fortunato di libri come “La macchia umana”.

Libri

Dialogo con Paolo Cognetti su “Le Otto Montagne”

Un Sabato piovoso di inizio Maggio. Io e Paolo Cognetti in una libreria di Vigevano (Le notti bianche, gestita dalla super libraia Ludovica). Io su uno sgabello, lui su una poltrona. Una chiacchierata per presentare ai lettori il suo ultimo romanzo, "Le otto montagne", candidato al Premio Strega e tradotto ormai in più lingue di quante possiate elencare.

Libri

L’epica postmoderna di Cosmopolis

Esistono romanzi che non appartengono agli anni in cui sono stati concepiti. Appartengono al futuro. Cosmopolis di Don DeLillo è uno di questi. Il 2003 è l'anno in cui è stato scritto. Più di dieci anni fa DeLillo ha caricato la pistola e ha sparato. Dieci anni dopo è arrivato il proiettile che ci ha perforato il polmone sinistro, a pochi centimetri dal cuore. Non è un caso che Cronenberg ne abbia tratto un film nel frenetico 2012 mentre l'economia barcolla e gli stati corrono ai ripari.