Uncategorized

Peaky Blinders – Prima stagione 1×04-1×06

DISCLAIMER: questo è la seconda e ultima parte di un riassunto commentato della prima stagione di Peaky Blinders, serie tv britannica, ormai arrivata alla quarta stagione. Consiglio la lettura solo a chi ha già visto gli episodi (li trovate su Netflix, cosa aspettate?).

1×04 – Alleanze

Il quarto episodio della stagione si apre con una cazzutissima riunione di famiglia. John, il fratello minore, fin ora rimasto nell’ombra, comunica al resto degli Shelby che si vuole risposare, è vedovo e ai bambini (non si capisce bene quanti ne abbia ma da come ne parlano sembra una nidiata di avvoltoi) serve una madre. Peccato che Lizzie Stark, la prescelta dal cigno, è una prostituta e gli altri membri della famiglia non sembrano approvare questa scelta (da che pulpito!).

aunt-polly.gif

Apprendiamo quindi che persino per gli Shelby nel matrimonio ci dev’essere un minimo di rispettabilità. A questo proposito, quindi, Tommy organizza un altro spettacolo da burattinaio.

Mette alla prova la nuova compagna del fratello, Lizzie, di cui Tommy è stato a lungo un cliente abituale. Le offre otto sterline in cambio di un’ultima notte insieme. Lei accetta, cadendo nella trappola del maggiore degli Shelby che non aspettava altro che far crollare la fragile lealtà di una prostituta. John è distrutto dalla notizia ma, come sempre, Thomas Shelby ha una soluzione nel taschino.

tumblr_olfkgefj0L1sqrsh1o1_500.gif

Nel frattempo, però, a movimentare la situazione ci pensano i Lee che, per vendicarsi delle violenze subite nello scorso episodio, aggrediscono un membro dei Peaky Blinder (francamente ricordarsi come si chiami questo ragazzone è impossibile). Non si accontentano di questo, però. Tendono una trappola a Tommy, mettendogli una granata nella macchina.
Ancora una volta si decide di ribaltare il tavolo da gioco. Tommy capisce che i Lee sono una minaccia più grande di Kimber e decide di allearsi con loro, facendo leva sulla loro parentela e origini comuni, per tradire appunto l’arrogante ma incapace re delle corse dei cavalli. Qui rientra in scena John infatti per suggellare la pace tra i due clan, si decide di celebrare un matrimonio tra le due famiglie. Esme, una gipsy, prende in marito John, l’ultimo degli Shelby che così trova moglie. Dopo un po’ di proteste recalcitranti, infatti, Johnny boy si lascia convincere dal caro Tommy che, grazie all’ennesimo ricatto emotivo, in nome della Famiglia, intasca un bell’affare economico e un’alleanza solidissima con un clan efferato che gli può garantire la forza di cui ha bisogno per realizzare i suoi piani. Tommy Shelby “non tiene sentimenti”, come Ciro in Gomorra.

La situazione di Ada e Freddie nel frattempo si sblocca, complice anche la sempre più furba sorella Shelby che si dimostra degna della famiglia. Ormai stanca di vivere in un porcile, abituata com’è a certi lussi, spiffera a Tommy e Polly il nome di Stanley Chapman, uno dei compagni di Freddie. Loro non ci pensano due volte a riferirlo a Campbell nella speranza o che la furia repressiva dell’ispettore contro i comunisti si plachi una volta capitato tra le sue mani un pezzo grosso del movimento oppure che l’arresto di Chapman metta in allarme Freddie e lo costringa per il bene di Ada e il bambino a cambiare aria. Ci sono però due ordini di problemi. Il primo è che l’ispettore di Belfast non ha alcuna intenzione di eseguire gli ordini degli Shelby come una scimmietta addestrata quindi, nonostante gli accordi presi, ordina di pestare a sangue Chapman affinché gli riveli l’esatta locazione di Freddie Thorne (che quindi non ha alcuna intenzione di lasciar andare). L’altra rogna viene proprio da Freddie che – come rivela a zia Polly – non ha alcuna intenzione di lasciare la città per mettersi al sicuro dalla polizia, anche perché Chapman non ha idea di dove Freddie si nasconda visto che il movimento assicura ai membri stretti la totale segretezza. Tra l’altro Freddie non prende tanto bene il tradimento di Ada e pronuncia le parole che dovremmo fare stampare sopra delle t-shirt: “You fucking shelbys, you play your tune and expect the whole world to dance to it”.

Infatti è proprio in questa resistenza onorevole che il personaggio di Freddie trova la sua perfetta collocazione all’interno della serie. È uno dei pochi personaggi capaci di non farsi manipolare ed è per questo che Tommy lo rispetta tanto. Forse più della sua stessa famiglia, o almeno, dei suoi fratelli, così facilmente raggirabili.

Freddie.png

Proprio al matrimonio di John, mentre Ada scapoccia contro Tommy e le sue prepotenze (lei sembra l’unica insieme a Polly in grado di tenergli testa) le si rompono le acque, e nasce il più giovane tra gli Shelby. In occasione di questo fortuito evento, e forse anche per influenza di Grace che sta ammorbidendo il suo carattere, Tommy lascia che Freddie sia presente al parto e suggellano una sorta di tregua. Ma dura ben poco. Infatti la chiusa straziante dell’episodio vede Freddie trascinato fuori a forza da casa dalla polizia. Naturalmente tutti credono che sia stato Tommy. Polly gli sputa proprio in faccia, per farvi capire. Ma in realtà capiamo che è stata quella serpe di Grace, una spia di Campbell. Già prima la odiavo, immaginatevi dopo quest’affronto alla mia persona.

 

1×05 Il padre

MV5BMDAwNDc3YjctNTljZC00YWEyLWJmY2UtMzBiYTQxNWRlOThmXkEyXkFqcGdeQXVyNzM3MTA4MjQ@._V1_SX578_CR0,0,578,385_AL_

Nel caso vi steste chiedendo da chi Arthur Shelby abbia preso tutta la sua allure, la risposta è da Arthur Shelby Sr. Un uomo scomparso dalla vita della famiglia dieci anni prima e che proprio all’inizio di questo episodio fa la sua magica apparizione (ubriaco marcio, pronto ad affrontare un incontro di lotta clandestina). Questa comparsata risveglia all’interno della famiglia tensioni sotterranee che dopo l’arresto di Freddie e il conseguente allontanamento di Ada (tutti infatti credono sia stato Tommy ad aver fatto la soffiata a Campbell) sono riemerse. Il conflitto più evidente è quello tra Arthur, il primogenito eterno secondo, e Tommy definito sarcasticamente “l’onnipotente” che agisce ormai sempre più da solo. Le differenze tra i due si notano soprattutto nella reazione al ritorno momentaneo del padre a Small Heath: Tommy, completamente restio ad accogliere una figura paterna che disprezza e da cui si è sentito abbandonato mentre Arthur disposto a recuperare il rapporto. Il bisogno d’affetto di quest’uomo è infinito tanto da farsi sempre influenzare dall’estro altrui, anche quando è palesemente un errore. Il padre degli Shelby infatti è un semplice impostore, che si riempie di chiacchiere la bocca e ubriaca il figlio di illusioni. Arthur è un uomo molto fragile, spesso vittima del suo carattere fumantino e orgoglioso, che non ha ancora capito qual è il suo posto nel mondo. Si affanna nel tentativo di dimostrare di essere un leader ma in realtà non sa gestire nemmeno se stesso. Il padre gli ruba tutti i soldi e lui si dedica all’autodistruzione.

p01g4lzl

Gli irlandesi tornano alla carica, un uomo di nome Malacki Byrne visita Thomas al Garrison, cugino dei precedenti avventori (del terzo episodio) e con lo stesso obiettivo: comprare le armi.  Diciamo che a differenza degli altri ubriaconi, questo Malacki sembra molto più serio e anche vagamente minaccioso. È incazzato nero perché il cugino (sempre quello del 3 episodio) è stato assassinato e fa il grosso errore di minacciare Tommy, ricattandolo. O i Peaky Blinder gli vendono le armi o se le prenderanno da soli. Tommy abbozza ma sappiamo che per il suo carattere non si lascia minimamente trattare così. Difatti da bravo doppiafaccia corre a riscaldare un altro lato del focolare che si è creato: va da Campbell e gli consegna il nome di Malacki. Lo sapete che l’ispettore è uno fissato con il decoro e la sicurezza, dategli un membro dell’IRA e lo farete felice.

Il piano di Tommy, benché pericoloso è chiaro, usare il carico di armi come esca per attirare i facinorosi (comunisti, membri dell’IRA, altri criminali) per poi consegnarli a Campbell che in cambio gli lascerà fare il suo sporco lavoro indisturbato. Peccato che Tommy non ha capito che, anche per colpa di Grace, ormai Campbell ha qualcosa di personale contro di lui e non ha la minima intenzione di stringere un’alleanza di cui entrambi potranno beneficiare. Al contrario di Shelby infatti, l’ispettore non è un personaggio logico ma un fanatico e sempre più fissato con Grace (con cui, ricordiamo per i meno attenti, ormai Thomas è a un passo dalla tresca). Volutamente in questi recap sto cercando di tenerla fuori dalle dissertazioni perché su di lei non so proprio che dire. È una lurida spia e francamente anche poco interessante. Purtroppo in questo episodio (e nel successivo) ha un ruolo determinante per cui ci tocca parlarne. Tommy infatti è costretto a chiedere il suo aiuto quando si fanno vivi i membri dell’IRA per farsi rivelare la location delle armi e, decisi a non pagare il carico, intenzionati a uccidere Tommy. Effettivamente Grace salva la vita al maggiore degli Shelby, sparando a uno dei due uomini mentre Tommy si occupa di assassinare brutalmente l’altro. Che bella coppia. La polizia nel frattempo arriva troppo tardi.

Grace.png

Dopo questo incidente Grace decide di fare una cosa molto stupida che rivela quanto sia troppo coinvolta: si solleva dall’incarico di spia poiché ormai ha acquisito l’ultima cruciale informazione per cui era stata assunta, sa dove sono le armi ovvero nella tomba di Danny (l’uomo impazzito del primo episodio e che Tommy ha fatto finta di uccidere). Effettivamente le armi sono lì e Campbell le trova. In cambio di questo favore, Grace chiede che a Tommy sia accordata la completa immunità (certo, Grace forse si è scordata che lavora per la corona e non è una libera professionista, non è uno scambio di favori, è un tuo dovere fare l’informatrice). Comunque lei pensa di aver salvato il culo a tutti ma non ha capito niente. Ecco il primo secchio d’acqua ghiacciata: esaltato per il successo conseguito, l’imbolsito Campbell le fa la proposta di matrimonio più triste della storia. Lui capisce che lei prova dei sentimenti per Tommy (ma anche se non provasse niente per lui perché mai dovrebbe accettare di stare con un uomo patetico come te?) e si arrabbia un pochetto. Risultato: non solo la polizia ha recuperato le armi per colpa di Grace ma adesso sempre per colpa di Grace Campbell è determinato a dare la caccia a Tommy (perché lo odia visceralmente e da minus habens qual è pensa che sia lui il motivo per cui è stato rifiutato). Cosa deduciamo da tutto questo? Grace è il male.

e-Peaky-Blinders-Manners-13544

Comunque Campbell fa un’altra figuraccia davanti ai suoi uomini perché appena capisce che Tommy si è rifugiato a casa di Grace per evitare che lei sia svergognata di fronte a tutti, richiama all’ordine i suoi uomini e apparentemente dichiara la sconfitta. Mentre osserva i due dalla finestra di casa di Grace (che cosa inquietante e viscida), capisce di essere stato messo da parte e apparentemente lascia la città.

Sinceramente questo triangolo si è rivelato davvero deprimente. Un ispettore innamorato di una ragazza più giovane di lui di vent’anni che nemmeno conosce, un calcolatore cinico che si fa abbindolare con estrema ingenuità, lei che non si capisce bene chi sia e cosa vuole. Insomma, un fallimento, almeno per me.

La vigilia della fine è giunta. Tommy dà il meglio di sé negli ultimi minuti, dicendo ad Arthur che lui è un terzo della Shelby Unlimited e quello è il suo posto. Scena finale sulle note di “Bring it on” che mostra la vita brulicante all’interno della tana del nuovo e sempre più grande business familiare.

1×06 – Momentum

Lo sapevamo che liberarsi di Campbell sarebbe stato difficile quindi ce lo ritroviamo subito tra i piedi. Nonostante sia un viscido infatti ha la pellaccia coriacea. Lo ritroviamo in un bordello cinese (guarda caso tutti i fanatici sono sempre i più ipocriti), dove per caso – dopo aver brutalizzato una poveretta pensando al fatto che Grace preferisca Tom a lui – s’incontra con il leader dei Peaky Blinder. Qui si scambiano delle tenere effusioni: “noi siamo l’opposto ma anche simili, noi odiamo l’umanità e l’umanità odia noi”. Tutti i torti Campbell non ha anche se è difficile odiare una persona che ha l’aspetto di Cyllian Murphy. Ad ogni modo, l’ispettore comunica a Tommy che prima della fine della giornata una persona gli spezzerà il cuore, prefigurando il tradimento di Grace.

Prima della catastrofe, però, la famiglia si riconcilia perché Tom fa uscire Freddie di prigione in una rocambolesca fuga, di conseguenza Ada e Karl (in onore di Marx) fanno ritorno all’ovile, complice anche la straziante storia dei due bambini perduti che Polly racconta alla nipote. Ancora una volta, di fronte alla sofferenza di questa donna non proviamo mai pena ma soltanto ammirazione per la sua tenacia. Dal discorso di Polly, per altro, emerge anche un importante nodo narrativo. Lei capisce bene che Tommy è la forza della famiglia Shelby, senza le sue macchinazioni, sarebbero ancora dei furfanti di strada.

He-drinks-lot-he-rarely-drunk.gif

Il sogno di Tom infatti è quello di rendere legale la Shelby Brothers Limited, di sostituire Kimber e prendere i suoi ippodromi come allibratori ufficiali, in alleanza con i Lee. Peccato che a rovinargli la festa ci pensa Campbell che, tramite Grace, ha spifferato tutto agli uomini di Kimbell che si recano a Small Heath armati fino ai denti, mentre la polizia – capitanata dal rancoroso ispettore – resta a guardare e lascia che le gang si sbranino a vicenda. Questo è infine il malrovescio finale di Campbell che si rivela un vigliacco, incapace di affrontare direttamente né Grace (che apostrofa con epiteti graziosi tramite una lettera) né Tommy.

Gli Shelby capiscono a questo punto, con un ritardo inverosimile, che Grace è la snitch, la spia della Corona e Polly si premura di cacciarla fuori (ma con stile) mentre Tommy, innamorato perso, decide di ignorarla e di buttarsi a capofitto nella difesa (con tanto di barricate) di Small Heath, che sta per essere assediato.

Peaky-Blinders2

A questo punto ci godiamo dei momenti epici, di sana ignoranza. Perché Peaky Blinders sa essere anche questo. E allora giù, venti minuti di Freddie Thorne con un bazooka in mano, John Shelby con lo stecchino in bocca, Ada che si mette in mezzo al campo di battaglia e Tommy che spara in testa a Kimbell, risolvendo la questione. Le scene più belle di questa prima stagione si concentrano qui e si coronano con la morte, alquanto necessaria, di Danny. Meno male perché forse ci eravamo stancati di vederlo saltare fuori continuamente.

Peaky-Blinders-Freddie-Thorne-2013-2

Questa sequenza adrenalinica e lievemente cafona riscatta un po’ l’episodio che a livello di sceneggiatura scricchiola per le troppe scene a effetto, i salti mortali di credibilità e ovviamente per le innumerevoli scene di Grace in lacrime. Tante quindi le pecche, anche il fatto che la faida con Kimbell si risolva in maniera così affrettata e la Shelby Limited diventi così facilmente un’agenzia legale di scommesse, per non parlare dell’affare di stato: Grace – Tommy – Campbell, molto forzato e retorico. Purtroppo l’epilogo peggiora solamente le cose. Campbell, l’uomo dell’inazione per eccellenza, che punta una pistola alle tempie di Grace non è credibile manco per un secondo e sappiamo tutti che la bella spia è viva e vegeta. Tommy la raggiungerà a Londra? È davvero questo il filo che dovrebbe legare la prima e la seconda stagione e spingerci . Francamente deboluccio.

e59be3c342f720d768d08abb6bae016d.jpg

Tirando le fila, Peaky Blinders, prima stagione. Un ottimo preambolo. La storia di una famiglia criminale raccontata sullo stile di un Guy Ritchie più classico. Cose da migliorare: i personaggi secondari meritano molto più spazio. Non vediamo l’ora quindi che si conquistino il centro della scena nei prossimi episodi della seconda e terza stagione.

 

Personaggio preferito: Polly

JoyousCoordinatedBug-max-1mb

Coppia preferita: Ada e Freddie

Personaggio più odiato: Grace

Scena preferita: tutte quelle in cui Arthur grida: “by order of the Peaky Blinders”.

Voto finale alla stagione: 7 ½

tumblr_nkqxofbwoW1rs1y0wo1_500

Lo volete anche un recap della seconda stagione?

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

2 thoughts on “Peaky Blinders – Prima stagione 1×04-1×06”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...